After-LIFE Communication Plan: BIOMONITORAGGIO DI FTALATI E BISFENOLO A IN COPPIE MADRE-BAMBINO ITALIANE: ASSOCIAZIONE TRA ESPOSIZIONE E PATOLOGIE INFANTILI (LIFE 13 ENV/IT/000482)

La strategia per la Comunicazione

Le azioni di disseminazione già messe in atto durante il progetto e proseguite e incrementate nel
periodo After-LIFE mirano a diffondere conoscenza, metodologie, risultati e impatto del progetto
alle parti interessate, con modalità e linguaggi diversi a seconda dell’interlocutore.

LAYMAN’S Report: BIOMONITORAGGIO DI FTALATI E BISFENOLO A IN COPPIE MADRE-BAMBINO ITALIANE: ASSOCIAZIONE TRA ESPOSIZIONE E PATOLOGIE INFANTILI (LIFE 13 ENV/IT/000482)

LIFE PERSUADED ha affrontato la problematica dell’esposizione umana a plastificanti, quali contaminanti ambientali, ed i loro effetti sulla salute focalizzando l’attenzione sulla popolazione infantile attraverso il seguente approccio:
Studio di biomonitoraggio per valutare l’esposizione a di-2-etilesilftalato (DEHP) e bisfenolo A (BPA) di bambini dai 4 ai 14 anni e delle loro madri, reclutati sul territorio italiano, attraverso lo studio di biomonitoraggio al fine di evidenziare differenze di esposizione in relazione all’area di residenza, all’età e al sesso dei bambini
Studi caso-controllo per valutare la relazione tra esposizione a DEHP e BPA e patologie infantili (pubertà precoce, telarca e obesità) correlando i livelli delle sostanze misurati nelle urine con i biomarcatori di effetto relativi alle patologie (livelli ormonali, BMI, etc.), quali indici di potenziali effetti avversi
Studio sperimentale in vivo per studiare gli effetti ed i meccanismi con i quali ftalati e BPA agiscono nell’organismo attraverso l’utilizzo di un modello animale in fase peripuberale in cui sono stati somministrati DEHP/BPA ai livelli riscontrati nella popolazione infantile.

File in allegato

Disponibili on-line gli abstract delle relazioni e dei poster presentati al workshop di progetto del 25-26 ottobre 2018

Gli abstract delle relazioni e dei poster presentati durante il workshop del progetto tenutosi a Roma presso l’Istituto Superiore di sanità  il 25 e 26 ottobre 2018 sono stati pubblicati nel volume ISTISAN Congressi 18/C3 : Biomonitoraggio di ftalati e BPA nei bambini italiani e associazione con patologie infantili: il progetto europeo LIFE PERSUADED. Istituto Superiore di Sanità. Roma, 25-26 ottobre 2018. Riassunti. A cura di Roberta Tassinari, Lucia Coppola e Cinzia La Rocca 2018, viii, 62 p. ISTISAN Congressi 18/C3

Studio di biomonitoraggio di ftalati e bisfenolo A in coppie italiane madre-bambino: associazione tra esposizione e patologie in eta’ giovanile

Studio di biomonitoraggio di ftalati e bisfenolo A in coppie italiane madre-bambino: associazione tra esposizione e patologie in eta’ giovanile

Il Bisfenolo A (BPA) e il di-2-etilesil ftalato (DEHP) sono sostanze usate come plasticizzanti. A causa del loro continuo rilascio dalle matrici in cui sono presenti, la popolazione generale è esposta a BPA e DEHP attraverso i prodotti di consumo, l’ambiente di vita e l’alimentazione. L’infanzia e l’adolescenza sono fasi dello sviluppo particolarmente suscettibili agli effetti degli interferenti endocrini (IE), come BPA e DEHP. Infatti, i dati sperimentali indicano che tali composti possono rappresentare un rischio per lo sviluppo con effetti osservabili alla pubertà o nell’età adulta. In particolare, studi recenti hanno associato l’esposizione a DEHP e/o a BPA a patologie infantili multifattoriali endocrino-correlate, quali la pubertà precoce e l’obesità. Dal punto di vista tossicologico, il BPA agisce come agonista del recettore per gli estrogeni, interferisce con l’omeostasi della tiroide e con il PPARg (Peroxisome proliferator-activated receptor gamma); gli ftalati sono antiandrogeni ed interferiscono con PPARa.